Focus On : Maiyet

13.05.2013

Votate su Grazia.it !!

Mayiet

Perdonate il mio silenzio di questi ultimi giorni, soprattutto riguardo due eventi che per quanto diametralmente opposti e di diverso spessore hanno scosso il mondo del fashion e sono stati gli argomenti principali di articoli, servizi tv e dibattiti web…

Mayiet S/S 2013

Andando in ordine cronologico, il primo è stato il Gala del Met, una delle serate mondane più importanti dell’anno: questa volta però ha toccato un punto inaspettatamente basso di cattivo gusto ed esagerazione, tolta qualche rara eccezione che non basta a salvarla dalla black list degli outfit da dimenticare.

Mi limito a dire che il tema Punk è stato un dress code indigesto ai più…

Anna Wintour

La notizia più triste è stata poi la scomparsa del grande Ottavio Missoni, dopo una lunga malattia e la recente tragedia che ha visto il figlio Vittorio scomparire a bordo di un aereo a Los Roques Venezuela.

Una perdita immensa per la moda e per l’ Italia, un pezzo di storia che se ne va…

Ottavio Missoni

Ho deciso quindi di iniziare questo lunedì con la carica innovatrice e positiva di un brand giovane, di cui mi sono subito innamorata e sul quale ho deciso di scommettere per l’avvenire: sto parlando di Maiyet.

Daria Werbowy  for Maiyet S/S 2012

Fondato nel 2011 nel cuore di New York da Paul Van Zyl, Daniel Lubetzky e Kristy Caylor, questo marchio  trova la sua originalità grazie alla collaborazione con artigiani altamente specializzati provenienti da Africa, India e Sud America che mettono a disposizione conoscenza, cultura e tradizione di queste terre lontane per dare vita a creazioni uniche che riflettono lo spirito del brand e la sua idea moderna di fashion.

Maiyet S/S 2013

Pioniere di un nuovo lussoby celebrating the rare and unexpected“, Mayiet nasce e si fa portavoce di quella moda etica di cui già Stella McCartney è ambasciatrice, mettendo al centro l’aritgiano, il cui sapere e la cui manualità hanno origini antichissime.

 

Daria Werbowy for Maiyet


Fin dal suo debutto sulle passerelle francesi nel 2011, mi sono lasciata travolgere dagli abiti leggeri e sofisticati, da quel tocco esotico che non scade mai nel folklore e nel freak, da un gusto nuovo, un sapore che non si dimentica…

 

Maiyet S/S 2012

 

Perfetta testimonial, fedele dalle prime campagne pubblicitarie, la splendida top Daria Werbowy  ha saputo incarnare al meglio la visione sostenibile della moda e lo spirito di libertà che queste collezioni trasmettono…

Date un’ occhiata al video girato a Varanasi in India e capirete a cosa mi riferisco…

Daria Werbowy for Maiyet S/S 2013
Daria Werbowy in Varanasi

A completare i meravigliosi abiti, non ci sono soltanto borse e gioielli ma,ovviamente, anche le scarpe…

Da questa stagione in esclusiva su Net-A-Porter e sull’ ecommerce di Barneys , sono realizzate interamente a mano in Toscana…more info on: Italy Shoe Leathercraft

Le mie preferite..? Il modello Aztec bianco, con la zeppa in legno, degno di una moderna amazzone…

Maiyet Aztec Semi Wedge

Sono semplici eppure hanno così tanto da raccontare, invece, i sandali flat che vi accompagneranno per tutta l’estate, declinati nei colori del cuoio o nel turchese…

Maiyet Cutout elaphe, leather and suede sandals
Maiyet Disk Sandal

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...