The Hunger

Ognissanti uguale lupi mannari…ma soprattutto vampiri 😉

Sì perchè gli affascinanti succhiasangue sono le mie creature dell’oscurità preferite sin da quando bambina, feci amicizia con Vampiretto, piccolo eroe della saga letteraria per l’infanzia di Angela Sommer Bodenburg.

1854ad1fdc97a44af9666e1056001202

The Hunger, 1983

Poi vennero Dracula ed i meravigliosi protagonisti delle Cronache dei Vampiri firmate da Anne Rice . Devo dire che le pellicole che ne sono nate svariati anni dopo grazie a Francis Ford Coppola e Neil Jordan sono state delle ottime trasposizioni cinematografiche…

rs_1024x683-180618082915-1024.interview-with-a-vampire.61818

Interview With The Vampire, 1994

Per il titolo di questo post ho fatto invece richiamo ad un cult anni ’80, tradotto in Italia come Miriam Si Sveglia A Mezzanotte, che potrebbe ispirare qualche outfit interessante per le feste che popoleranno la serata del 31 ottobre…

locandinapg1

The Hunger, 1983

Personalmente la mia scelta non poteva che ricadere su un brand inglese il cui nome è tutto un programma: The Vampire’s Wife 😉

Nato nel 2015 da un’idea di Susie Bick ex modella, attrice e moglie del cantante Nick Cave mi sono innamorata subito del sapore gotico e romantico degli abiti, dalle forme rigorose ma incredibilmente seducenti e moderni…

19VAMPIRESWIFE-promo-facebookJumbo

Susie Cave, The Vampire’s Wife

Per l’occasione ho scelto il modello Butterfly delle Spooky Creatures, i tre abiti in edizione limitata creati apposta per Halloween…

butterfly-1_1024x1024

The Butterfly Dress by The Vampire’s Wife

Ai piedi le kitten heel in satin firmate dal fiorentino Matteo Mars che si ispirano all’architettura di Oscar Niemeyer

1073037_in_pp

Kitten Ala slingback pumps by Matteo Mars

1073037_bk_pp

Kitten Ala slingback pumps by Matteo Mars

Ad un primo impatto sembra c’entri poco, eppure forse per il colore vagamente carminio dell’abito, o per il colletto alto che potrebbe celare le inconfondibili ferite da canini aguzzi, ecco che l’alternativa si palesa con l’abito di Batsheva Hay, avvocato newyorkese che nel 2016 ha cambiato vita creando il suo omonimo brand…

Stessa idea di taglio severo ma vagamente eccentrico, con un gioco di tessuti e fantasie interessanti e mai scontati.

unnamed

Raspberry Moiré Prairie Dress by Batsheva Hay

Mi immagino quindi una festa che mixi il country allo urban decadente e credo che lo stivale di Isabel Marant, semplicemente perfetto in ogni suo dettaglio, sia una combinazione assolutamente azzeccata.

1081807_in_pp

Lamsy embellished leather ankle boots by Isabel Marant

1081807_bk_pp

Lamsy embellished leather ankle boots by Isabel Marant