L’Incredibile Hulk

Dopo l’imbarazzante trasposizione cinematografica di Ang Lee, che nel 2003 aveva lasciato perplessi critica e pubblico, Louis Leterrier, noto ai più per aver recitato in Asterix e Obelix:Missione Cleopatra,ci riprova e porta sul grande schermo l’ennesimo supereroe nato dai fumetti Marvel.

locandina (6)

L’Incredibile Hulk

Se i primi venti minuti tolgono il fiato, grazie al montaggio adrenalinico ed alla narrazione coinvolgente e piena di spunti interessanti, il film si divide poi fra momenti di tensione emotiva ed immagini da road movie, per perdersi infine nelle numerose (troppo numerose) scene d’azione e di combattimento con tanto di elicotteri, armi da fuoco di svariato genere, carri armati ed ogni altro mezzo atto a distruggere il mostro titanico.

Proprio per questi motivi, Edward Norton, che aveva messo mano alla sceneggiatura dando un taglio diverso alla pellicola ed allo spessore psicologico del suo personaggio, ha polemicamente rinunciato alla promozione della pellicola rendendosi conto che la versione definitiva aveva distorto la sua idea iniziale.

Una piccola curiosità:la meravigliosa Liv Tyler non smette di essere testimonial di Givenchy nemmeno quando recita…

Nella scena in motel  in cui rovescia il contenuto della sua borsetta,infatti, l’inquadratura si sofferma sugli oggetti sparsi sul letto,tra i quali spicca una scatolina di make-up con l’inconfondibile logo della casa francese…

Voto 2/5