Lussuria

Forse si deve ricercare nella biografia di Ang Lee la spiegazione al fatto che nella sua produzione cinematografica coesistano generi tanto diversi e lontani fra loro anche geograficamente.

Nato a Taiwan e trasferitosi a New York per studio, questo straordinario regista ci ha regalato piccoli e grandi capolavori tra cui non posso fare a meno di citare:

_”Mangiare bere uomo donna” nomination all’Oscar nel’94

_”Ragione e Sentimento” Orso D’Oro a Berlino e 7 nomination all’Oscar nel’95

_”Tempesta di Ghiaccio” nel ’97

_”La Tigre e il Dragone” Oscar Miglio film straniero nel 2000

_”I Segreti di Brokeback Mountain” Leone d’Oro e Venezia e 3 Oscar nel 2006

Nel 2007 torna a vincere il Leone d’Oro con “Lussuria”, storia di un amore impossibile nell’ Hong Kong degli anni’40 tra una donna militante nella resistenza cinese ed un potente uomo di politica alleato ai Giapponesi.

locandina (5)

Lussuria

Se la narrazione dei fatti storici appare a tratti macchinosa e complessa, dopo un inizio lento e scandito da interminabili partite a Mahjong, il film traccia magistralmente i tratti che segnano nascita e sviluppo della travolgente passione…

Un gioco di sguardi e poi una fatale e violenta esplosione dei sensi, fino alla sua tragica conclusione…

Voto 3,5/5