Vicky Cristina Barcelona

Finalmente il nostro Woody è tornato in gran forma,ritrovando il genere a lui più congeniale,quello della commedia romantica con un retrogusto dolce-amaro,dopo i deludenti Scoop e Cassandra’s Dream

Si riflette ancora una volta sulla natura e sulle variabili di quel sentimento così complicato che alcuni definiscono Amore ,ma soprattutto sui brividi del cuore che non possono essere controllati né frenati e che spesso infrangono le barriere date dall’educazione, dalle nostre convinzioni, dai valori acquisiti ma solo apparentemente interiorizzati grazie alla società ed alla religione…

locandina (16)

Vicky Cristina Barcelona

Ricordate quando in Everyone Says I Love You (1996)la sognatrice Drew Barrymore, invece di sposare l’ adorabile carciofo Edward Norton, perdeva la testa per l’ex galeotto Tim Roth…?
Ebbene, questa volta sarà l’affascinante Javier Bardem a stravolgere gli equilibri delle due amiche del cuore Vicky e Cristina…

Il classico triangolo d’amore, però, subirà repentini cambiamenti fino a trasformarsi quando irromperà sulla scena Penelope Cruz: fragile, complicata e terribilmente sensuale come solo Almodovar l’aveva saputa descrivere in precedenza…

Si ha quindi la particolare impressione di ritrovare le consuete atmosfere dei film del geniale regista americano, calate però in una chiave del tutto straordinaria…
Perché non ci troviamo in una delle sue tre città preferite: non siamo a New York o a Parigi e nemmeno a Venezia…

I toni cupi della piovosa Londra di Match Point sono spazzati via dalla giovane e luminosa Barcellona, dalle musiche catalane, dai colori accesi dei quadri di Juan Antonio e Maria Elena e dai sapori forti, uno fra tutti quello intenso del vino rosso, che contribuiscono a regalarci uno dei migliori Allen degli ultimi anni…

Voto 3,5/5